XVI

Ho ricevuto il mio invito
     alla festa di questo mondo;
la mia vita stata benedetta.
I miei occhi hanno veduto,
le mie orecchie hanno ascoltato.

In questa festa dovevo soltanto
             suonare il mio strumento:
ho fatto come meglio potevo la parte
             che mi era stata assegnata.

Ora chiedo:  venuto
       alfine il momento di entrare
e guardare il  tuo volto e offrirti
             il mio silenzioso saluto ?